Gilbert Garcin

Una “serata surreale”, la prima, nella nostra nuova sede di Novoli.
Si può sognare e giocare ad ogni età, ci si può reinventare e scoprirsi…questo è quello che ha fatto Gilbert Garcin.
L’esempio di una fotografia che non ha bisogno di spiegazioni pur essendo concettuale, esistenzialista e oltre la realtà.
Nei suoi scatti l’egocentrismo diventa universale come la situazione di uno rappresenta la condizione umana vissuta da molti.

Grazie per aver giocato insieme a noi!

Io e “Mister G” vi auguriamo una buona notte photoalchimisti.

2017-11-26T22:03:17+00:00